HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Il riconoscimento per la Comunicazione ad Annalisa Venditti
Premio Rotondi ai Salvatori dell’Arte
 


A Carpegna, nel corso di una cerimonia nell’Auditorium comunale, sono stati resi noti i nomi dei vincitori del Premio Rotondi ai Salvatori dell’Arte 2019, giunto alla XXII edizione, alla presenza del sindaco Angelo Francioni, dell’assessore alla Cultura e alle Politiche Sociali Luca Pasquini, della presidente della giuria del Premio Rotondi, Giovanna Rotondi Terminiello e del responsabile scientifico dello stesso premio, Salvatore Giannella.
“La partecipazione di tanti ospiti di qualità a una manifestazione di grande valore culturale per Carpegna e tutto il Montefeltro – ha detto l’assessore alla Cultura Luca Pasquini – ci rende orgogliosi di far parte, assieme a Sassocorvaro e Urbino, della straordinaria storia di Pasquale Rotondi e della sua impresa di salvataggio di tante opere d’arte famosissime”, che protesse dai bombardamenti e dalle razzie delle truppe naziste.
Il Premio Rotondi per la Comunicazione è stato assegnato ad Annalisa Venditti, giornalista e inviata della trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto?, per la quale ha curato alcuni servizi tesi al recupero di opere d’arte rubate, trafugate o danneggiate. Sua è l’inchiesta condotta tra l’Italia e la Germania e tesa ad appurare chi sia attualmente in possesso del Vaso di fiori di Jan van Huysum. Il dipinto, appartenente alla collezione fiorentina di palazzo Pitti, nel 1943 era stato requisito da militari tedeschi in ritirata. La cassa che lo conteneva, però, si aprì e qualcuno se ne impadronì. Il quadro fu portato in Germania, ma se ne persero le tracce.
Annalisa Venditti ha seguito anche la vicenda che riguarda il furto – risalente al 1994 - di una delle sculture sacre più venerate di Roma, il Bambinello della chiesa di S. Maria in Aracoeli, che un francescano aveva scolpito a Gerusalemme, forse sul finire del Quattrocento, da un pezzo di legno d’ulivo dei Gethsemani.
Il Premio speciale alla Memoria è andato invece agli eredi di Vincenzo Barucchieri, che era la persona di fiducia del soprintendente Pasquale Rotondi e durante la seconda guerra mondiale fu il custode del ricovero dei tesori d’arte allestito nel palazzo dei Principi di Carpegna.
Nel foyer dell’Auditorium di Carpegna è stata esposta una copia in alta definizione della quattrocentesca Maddalena di Carlo Crivelli, il cui originale è conservato nel Rijksmuseum Museum di Amsterdam, in Olanda, ma era stata ideata proprio a Carpegna, dove fu anche conservata per diverso tempo.
La cerimonia di consegna dei premi ai vincitori del XXII Premio Rotondi si svolgerà in autunno nella Rocca di Sassocorvaro.


di Cinzia Dal Maso

23 maggio 2019
© Riproduzione Riservata

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

 

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2019 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti