HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

Il mistero svelato di Giulia Farnese
Pintoricchio, pittore dei Borgia

 


Fino al 10 settembre 2017 i Musei Capitolini ospitano la mostra “Pintoricchio pittore dei Borgia. Il mistero svelato di Giulia Farnese”.
Il pontificato di Alessandro VI (1492 – 1503), al secolo Rodrigo Borgia, è uno dei più controversi della storia della Chiesa. Fu un periodo di intrighi e intrecci dinastici, calunnie, lotte per il potere, assassini spietati, matrimoni combinati. Al tempo stesso, però, fu un momento magico per l’arte, anche perché il papa aveva chiamato a Roma per affrescare il suo nuovo appartamento in Vaticano un pittore del calibro di Bernardino di Betto, detto il Pintoricchio (c.1454-1513), che seppe interpretare con un linguaggio raffinatissimo, volutamente all’antica, il programma ideologico e politico di Alessandro VI. Così l’appartamento Borgia, ricco di contenuti teologici e umanistici, risulta un’opera fortemente innovativa, in grado di suscitare una grande emozione in quanti lo visitarono. Giorgio Vasari soffermò la sua attenzione sulla scena che ritraeva il papa in ginocchio davanti alla Madonna col Bambino benedicente, ritenuta dai contemporanei il ritratto della giovane amante di Alessandro VI, la conturbante Giulia Farnese: “Sopra la porta d’una camera la Signora Giulia Farnese per il volto d’una Nostra Donna: et nel medesimo quadro la testa di esso Papa Alessandro”.
L’opera, per la supposta presenza di Giulia Farnese nella figura della Madonna, causò un grande scandalo. Il dipinto, ritenuto compromettente, fu censurato e distaccato sotto il pontificato di Alessandro VII Chigi (1655-1667). Le immagini della Madonna e del Bambino, ormai due pitture a sé stanti, entrarono a far parte della collezione privata dei Chigi, mentre il ritratto di Alessandro VI scomparve definitivamente.
L’esatta composizione del dipinto, tuttavia, si conserva nella copia realizzata nel 1612 dal pittore Pietro Fachetti.
Oggi, a oltre cinquecento anni da quei fatti e grazie alla disponibilità dei proprietari delle opere, è possibile presentare per la prima volta uno accanto all’altro i due frammenti: quello del volto della Madonna, mai esposto fino a ora, insieme a quello ben noto del Bambino Gesù delle mani. Un’ideale ricomposizione, frutto di lunghi studi, di ricerche, di confronti e di approfondimenti, che permette di rivivere la perduta armonia e la suggestione di una sintesi pittorica straordinaria.
Ma la mostra offre anche l’occasione di rivedere la leggenda della presenza del ritratto di Giulia Farnese nell’appartamento Borgia, destituendo di ogni fondamento una delle convinzioni più durevoli della storia dell’arte moderna.
Le sembianze della Vergine risultano infatti vicinissime al più classico tipo dei volti di Madonna del Pintoricchio: un viso dolcemente allungato, senza nessuna ricerca ritrattistica, pieno di amorevole concentrazione e assorto compiacimento nei confronti della scena alla quale sta assistendo. Il volto ritrovato della Madonna del Pintoricchio, riaccostato al Bambino delle mani, ci permette di ricomporre parzialmente un’opera di forte valenza iconografica ed evidente significato teologico. Una rarissima iconografia papale che, rappresentando l’Investitura divina del neoeletto Pontefice, spazza definitivamente il campo dalle interpretazioni decisamente più “terrene” che ne provocarono la distruzione.
In esposizione anche 33 opere del nostro Rinascimento: ritratti della famiglia Borgia e raffinati dipinti di Bernardino di Betto, dalla Crocifissione della Galleria Borghese, alle Madonne della Pace di San Severino Marche e delle Febbri di Valencia, oltre a 7 sculture di età romana, provenienti dalle raccolte capitoline, poste in stretto dialogo con i dipinti dell’Appartamento Borgia.

 

di Antonio Venditti
1 giugno 2017

© Riproduzione Riservata

 

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti