HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

Nasce il premio Colomba Antonietti
Rose bianche per un’eroina

0


Anche quest’anno Roma ha tributato il suo omaggio a Colomba Antonietti, l’eroina stroncata da una palla di cannone il 13 giugno del 1849 mentre, insieme con il marito Luigi Porzi, era impegnata della difesa delle mura Gianicolensi in cui i francesi del generale Oudinot tentavano di aprire delle brecce. Erano gli ultimi giorni della gloriosa storia della Repubblica romana, messa sotto assedio da forze preponderanti.
La manifestazione, organizzata da Cinzia Dal Maso e Annalisa Venditti, si è tenuta sul Gianicolo, davanti al busto di Colomba. Tra i presenti, membri dell’associazione Garibaldini per l’Italia con il presidente Paolo Macoratti e dell’Istituto internazionale di studi storici “Giuseppe Garibaldi” con il direttore Franco Tamassia e il segretario Carlo Berlich.
Colomba era nata a Bastia Umbra il 19 ottobre del 1826, ma dopo qualche mese la sua famiglia si era trasferita a Foligno. Anche la città umbra, divenuta terra d’adozione dell’eroina, era presente all’omaggio con Maura Franquillo, assessore alla Memoria, che su delega del Sindaco Nando Mismetti ha illustrato le iniziative più importanti promosse dalla città per ricordare Colomba Antonietti. L’assessore ha ricordato il profondo legame d’affetto che lega i folignati a Colomba, la sua struggente storia d’amore con un nobile cadetto pontificio sbocciata proprio nella loro città, l’opposizione dei parenti di entrambi – dovuta alla disparità di condizioni sociali – e il matrimonio celebrato di notte nell’Oratorio della Misericordia.
Marco Recchi, del rione La Mora, ha posto sulle spalle dell’assessore il grande fazzoletto con i colori della contrada dove era il forno di Michele Antonietti, padre di Colomba.
Cinzia Dal Maso ha tracciato un sommario ritratto di una figura che seppe muoversi al di fuori degli schemi della società del tempo. “La rigenerazione della nazione – ha spiegato – doveva partire da quella della famiglia. Era un periodo in cui i matrimoni erano combinati, ma Colomba si sposò per amore, diventando compagna e sostegno di suo marito. I due innamorati non tennero in alcuna considerazione le cosiddette differenze di casta, retaggio di un mondo in disfacimento. Infine, Colomba si tagliò i riccioli neri e indossò una vecchia uniforme di Luigi per combattere come un uomo, addirittura nei micidiali assalti alla baionetta, come la ricordava Candido Augusto Vecchi”.
La giornalista Annalisa Venditti ha letto alcuni passi dell’articolo di Domenico Oliva pubblicato il 1° maggio del 1911 su “Il giornale d’Italia” con la cronaca dell’inaugurazione del busto della Antonietti, che per fortuna era terminata “senza incidenti”: evidentemente non era del tutto scontato.
Specchioromano.it, rivista telematica di cultura, ha stabilito di conferire ogni anno un riconoscimento a due donne che si siano distinte per il loro impegno nello studio e nella diffusione della storia e degli ideali risorgimentali.
In questa prima edizione, le targhe sono state consegnate a Silvana Galardi, presidente della Sezione Molise dell’Istituto internazionale di studi storici “Giuseppe Garibaldi” e a Monica Simmons, segretario dell’associazione Garibaldini per l’Italia.
Lo storico forno Panella di Roma, in via Merulana dal 1927, ha offerto alle due premiate il pane realizzato per il festival “Cerealia” in onore di Colomba, che era figlia di un fornaio.
A conclusione della manifestazione le due premiate, l’assessore Franquillo, Cinzia Dal Maso e Annalisa Venditti si sono accostate al busto di Colomba per deporre alla base un mazzo di rose.

 

di Antonio Venditti
20 giugno 2016

© Riproduzione Riservata

 

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti