HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Tre grandi a confronto a palazzo Caffarelli

Raffaello, Pamigianino e Barocci

 

 

Fino al 10 gennaio 2016 a palazzo Caffarelli (Musei Capitolini) va in scena un eccezionale confronto fra tre artisti di altissima levatura, quali Raffaello, Parmigianino e Barocci.

La mostra è promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, organizzata da MetaMorfosi con Zètema Progetto Cultura e curata dalla direttrice del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Marzia Faietti.

Francesco Mazzola, detto il Parmigianino, e Federico Barocci – considerati tra i migliori disegnatori della loro epoca -  sono ricordati nelle testimonianze del Cinquecento e del Seicento come eredi di Raffaello.

Addirittura subito dopo la morte di Raffaello a Roma circolava una curiosa leggenda secondo la quale l’anima dell’urbinate sarebbe trasmigrata nel Parmigianino. Sia per quest’ultimo che per il Barocci non si dovrebbe però parlare di influssi di Raffaello, ma di rielaborazione dei suoi motivi iconografici.

Raffaello, Parmigianino e Barocci si espressero nella loro copiosa produzione grafica in modo sperimentale e con un’incredibile energia innovativa. Per ricostruire questo confronto a distanza, la mostra romana propone una selezione di disegni e stampe dei tre artisti, tra cui lo studio per la Deposizione Borghese di Raffaello, gli studi per gli affreschi della basilica di Santa Maria della Steccata a Parma del Parmigianino e lo studio compositivo per la Deposizione di Perugia di Barocci.. Le opere provengono da musei prestigiosi, come il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, l'Albertina di Vienna, la Reale Biblioteca di Torino, il British Museum e le Courtauld Institute Galleries di Londra, il Rijksprentenkabinet di Amsterdam, il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe del Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte a Napoli, lo Städelsches Museum di Francoforte, la Galleria Nazionale di Parma.

Il percorso dell’esposizione viene introdotto proprio dagli sguardi dei protagonisti impegnati in un ideale dialogo artistico, con i loro autoritratti: quello giovanile di Raffaello, l’autoritratto di mezza età del Barocci  e i due autoritratti del Parmigianino, dall'Albertina di Vienna e da Chatsworth. Invece è una selezione mirata di dipinti (per esempio, l’Annunciazione e il Riposo durante la fuga in Egitto di Barocci dalla Pinacoteca dei Musei Vaticani) a richiamare i nodi tematici principali offerti dalla grafica. 

Sono previsti laboratori e visite  didattiche e laboratori  per le scuole, oltre a visite didattiche dedicate al pubblico non scolastico. Per informazioni e prenotazioni chiamare lo  060608.

 

di Alessandro Venditti
14 ottobre 201
5
© Riproduzione Riservata

 

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti