HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

Fu realizzata per volontà di Pio IX, al secolo Giovanni Maria Mastai Ferretti

La Manifattura Pontificia dei Tabacchi

 

 

 

Trastevere e il tabacco sono legati da una lunga tradizione: già nel Seicento l’edificio per la lavorazione del greggio si trovava dove oggi è via Garibaldi. Dopo vari spostamenti, nel XIX secolo i tabacchi erano lavorati e depositati in tre diversi edifici del Rione: presso Santa Margherita per quanto riguarda i tabacchi da fiuto, in un locale del San Michele, dove si facevano i sigari forti e in un ambiente dell'Ospedale di Santa Maria dell'Orto per i sigari leggeri. Nel 1959 tutti questi opifici erano in pessime condizioni e Pio IX decise di far realizzare un unico, imponente edificio, la Manifattura Pontificia dei Tabacchi. Fu scelto il luogo dell’attuale piazza Mastai, dove all’epoca si estendevano solo orti e che risultava vicino al porto fluviale di Ripa Grande, dove arrivavano i carichi di tabacco provenienti da oltre oceano. La Manifattura fu realizzata tra il 1860 e il 1863, si progetto  di Antonio Sarti. E’ in tardo stile neoclassico, con la facciata ornata al centro da otto semicolonne doriche su alta base bugnata, sovrastate da trabeazione e timpano triangolare. Sulla trabeazione corre la dedica: PIUS IX P M OFFICINAM NICOTIANIS FOLIIS ELABORANDIS A SLO EXTRUXIT ANNO MDCCCLXIII. Sopra le finestre del primo piano, tra le colonne si notano tre stemmi: quello al centro è di Pio IX, a sinistra c’è quello della Camera Apostolica e a destra quello di monsignor Ferrari, allora Ministro delle Finanze. In origine l’edificio era molto più lungo e il prospetto si estendeva per 178 metri, grazie a due edifici laterali in seguito demoliti. Il portale risulta piuttosto basso, rispetto al maestoso edificio, tanto è vero che Pio IX, durante la sua visita del 14 ottobre 1869, si lasciò andare a una battuta ironica: “Adesso che sono entrato dalla finestra, fatemi vedere dov'è la porta d’uscita!”

All’architetto Andrea Busiri Vici fu affidata la realizzazione del cosiddetto “Quartiere Mastai”, con una serie di case ad affitto ridotto da destinare ad abitazione del personale della fabbrica.

Come scriveva M. Fagiolo, "il Quartiere Mastai in Trastevere, primo quartiere di case popolari a Roma, doveva qualificarsi come una vera e propria cittadella operaia, se non addirittura come una utopia sociale”, che si sviluppava attorno a quello che lui definiva “Tempio o Reggia del Fumo”. Il quartiere fu in seguito snaturato e in parte distrutto dall’apertura, nel 1888, del viale del Re, oggi viale di Trastevere. Sul lato opposto del viale, in via cardinale Merry Del Val, si possono ancora vedere i cosiddetti “propilei", con elementi classicheggianti, all'angolo con via San Francesco a Ripa, che originariamente segnavano l’accesso all’ampia piazza concepita per facilitare le operazioni di carico e scarico delle merci.

Busiri Vici progettò anche la fontana al centro della piazza, alimentata con l’Acqua Paola proveniente dal Fontanone del Gianicolo. La fontana fu realizzata nel 1865 e poggia su un basamento con tre gradini. Gli elementi architettonici si rifanno al repertorio tardo rinascimentale di Giacomo della Porta, mentre la decorazione guarda al barocco romano. Sicuramente l’architetto trasse ispirazione dalla fontana più celebre del rione, quella davanti alla chiesa di Santa Maria in Trastevere. Originariamente la fontana era chiusa da una cancellata in ferro e circondata da aiuole. 

Nel 1927 la Manifattura dei Tabacchi venne ristrutturata e divenne sede dei Monopoli di Stato. Negli anni cinquanta del Novecento furono demoliti gli edifici laterali e costruiti nuovi palazzi. La manifattura venne trasferita alla Garbatella.

 

di Cinzia Dal Maso
14 marzo 2015

© Riproduzione Riservata

 

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti