HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Un percorso tra la casa dell’Imperatore, quella di Livia e il Museo
Sul Palatino alla ricerca di Augusto


Il Palatino è uno dei luoghi simbolo di Roma. Sul colle la tradizione colloca la “città quadrata” di Romolo e qui si possono ancora vedere le antichissime memorie che ci riportano alle origini della città. Fin dall’epoca repubblicana fu considerata una zona residenziale abitata da facoltose e nobili famiglie romane. Sul Palatino, nel 63 a. C., era nato Augusto, che una volta diventato imperatore volle stabilire sul colle la sua dimora.
Recenti restauri hanno riguardato la zona attorno al peristilio della prima fase della Casa di Augusto, sui cui lati settentrionale e orientale si aprono i locali più rappresentativi. Sono state ripristinate le coperture di alcuni degli ambienti, per consentire la ricollocazione dei preziosi affreschi, rinvenuti in frammenti minuti tra le terre di scavo. Sono state curate la messa in sicurezza e la sistemazione dei percorsi.
Oltre al cosiddetto Studiolo dell’Imperatore, testimonianza del raffinato gusto decorativo augusteo, sono restituiti nel loro primitivo aspetto il "cubicolo inferiore", il grande ambiente di soggiorno e di ricevimento e i locali denominati della rampa e dell’antirampa. Il locale della rampa, in particolare, era un ambiente di passaggio, eppure la volta è elegantemente decorata da affreschi con motivo a cassettoni, mentre le pareti sono dipinte a elementi geometrici. Le splendide decorazioni, capisaldi nella storia della pittura romana, fanno della casa di Augusto il maggior complesso pittorico di secondo stile recuperato negli ultimi anni: affreschi e stucchi che rappresentano un importante esempio di pittura romana della fine del I sec. a.C. o dell’inizio del I sec. d. C., riconducibile al periodo mediano del Secondo Stile. Nella Stanza delle Prospettive le pitture suggeriscono illusionistiche profondità, mentre maschere e festoni si abbinano ai pavimenti in marmi pregiati. Il restauro degli ambienti ha richiesto l’intervento sulle superfici ancora in situ, ma anche e soprattutto la ricomposizione dei frammenti, attraverso cui giungere alla restituzione dell’impianto decorativo di questa ala della Casa di Augusto come era al tempo dell’Imperatore.
Le stanze che oggi possono essere visitate sono precedute da un ambiente coperto da una volta a botte e occupato da una rampa: nonostante si trattasse di un elemento di passaggio, la volta è decorata da affreschi riproducenti un motivo a cassettoni, mentre le pareti presentano decorazioni geometriche. Forse i due piccoli ambienti a fianco della rampa erano riservati agli ospiti, mentre l'ultima stanza al piano superiore era di pertinenza esclusiva dell'imperatore e si distingue per la decorazione a temi fantastici.
Con la riapertura della Casa attribuita a Livia, la terza consorte di Augusto, si è realizzato un vero e proprio museo della pittura decorativa di età protoaugustea, grazie al programma della Soprintendenza speciale per i Beni archeologici di Roma. Si tratta di una ricca domus rinvenuta negli scavi di fine Ottocento, con quattro locali dalle pareti affrescate e con pavimenti a mosaico, che si dispongono attorno a un atrio quadrangolare. Al piano superiore, invece, erano cubicoli e locali di servizio.
Le visite potranno essere effettuate solo su prenotazione, per gruppi di non più di venti persone e avranno inizio dal Museo, completamente rinnovato anche nell’allestimento. Il piano terra è stato restaurato e ampliato, mentre sono stati finalmente esposti al pubblico reperti importantissimi che giacevano nei magazzini. Il percorso museale è arricchito da apporti multimediali, plastici, filmati e giochi di luce.

 

di Cinzia Dal Maso
18 settembre 2014

© Riproduzione Riservata

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti