HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

I restauri continuano, ma servono 31 milioni di euro
La Domus Aurea potrebbe riaprire nel 2018


La Domus Aurea - la più grande, ricca e sontuosa dimora dell’antica Roma - potrebbe essere riaperta al pubblico entro il 2018. Gli immensi ambienti erano stati progettati per Nerone dagli architetti Severo e Celere ed erano sorti sulle ceneri del grande incendio del 64 d.C., che distrusse una vasta parte della città. La Domus Aurea venne a occupare quasi tutto il centro di Roma, cancellando case e edifici pubblici, in un'area di circa ottanta ettari compresa tra il Palatino, l'Esquilino, l'Oppio e il Celio, includendo edifici di grandezza spettacolare e addirittura un lago vasto "quasi come un mare", dove in seguito sarebbe sorto il Colosseo. Tra gli stessi contemporanei girava una battuta pungente, riportata da Svetonio: "Roma è oramai una sola casa: migrate a Veio, o Quiriti, se questa casa non occuperà anche Veio".
Alla morte del principe, i suoi successori restituirono all'uso pubblico l'area occupata dalla gigantesca reggia, distruggendo le costruzioni del Palatino e della valle compresa tra l'Oppio e il Celio. Solo il padiglione del colle Oppio sopravvisse al rinnovamento urbanistico dei Flavi, almeno fino al 104 d.C., quando l’edificio – ormai spogliato dei marmi e delle opere d’arte - fu colmato di terra e ridotto a base del soprastante complesso termale di Traiano, progettato dall'architetto Apollodoro di Damasco. Se da un lato quest’operazione cancellò per secoli la memoria del nucleo residenziale del Colle Oppio, dall'altro ne ha consentito la conservazione fino ai giorni nostri.
Alla fine del Quattrocento curiosi ed appassionati di antichità penetrarono attraverso le volte negli ambienti colmi di terra. Alla luce delle torce, in quelle che sembravano grotte, un mondo fantastico si aprì ai loro occhi. Iniziarono a copiare i motivi decorativi delle volte, promuovendo nel secolo successivo la fama e la fortuna dell'arte delle "grottesche". Artisti famosissimi, come Raffaello, Pinturicchio, Ghirlandaio, Giovanni da Udine e altri, le cui firme graffite o tracciate a nerofumo sulle pareti della domus testimoniano ancora oggi il ricordo della visita, trassero ispirazione dalle pitture e dagli stucchi neroniani per decorare le logge e le stufette di cardinali e aristocratici romani, nei Palazzi Vaticani, a Castel Sant'Angelo, a Villa Madama: agli inizi del Rinascimento, la riscoperta della Domus Aurea segnò la scoperta della pittura antica, con un clamore paragonabile a quello suscitato duecentocinquanta anni più tardi dai rinvenimenti degli affreschi di Ercolano e Pompei.
Ora il vero problema per portare avanti il restauro è il reperimento dei fondi necessari: si parla di circa 31 milioni di euro, tra i 7 e gli 8 milioni di euro l’anno, che però la Sovrintendenza non sa come inserire nel bilancio, visti i tagli che in questo ultimo periodo si sono abbattuti anche sulla cultura. L’unica speranza è trovare degli sponsor privati, come si augura Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività culturali. Allora sembrano quasi un miracolo quei 18 milioni di euro già spesi in 7 anni, con l’impiego di ben 13 imprese, ognuna con un compito specifico: si va dall’ingegneria alla botanica. Sì, proprio alla botanica, perché una delle criticità più delicate da affrontare è quella che riguarda il giardino del Colle Oppio, bello a vedersi ma disastroso per le antiche strutture sottostanti. La spessa coltre di terreno pesa sulle volte, le radici degli alberi, penetrano fino agli ambienti sotterranei, provocando lesioni e aprendo la strada a infiltrazioni d’acqua. E’ solo del 2012 il crollo di una galleria.


di Cinzia Dal Maso
15 maggio 2014

© Riproduzione Riservata

 

The Domus Aurea (Golden House), the great house of emperor Nero in the heart of ancient Rome, is on restoration. The reopening is expected for the year 2018.

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti