HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

 

Storia, arte e leggenda nel libro di Antonio Venditti

I cavalcavia di Roma

 

 

 

Sarà presentato martedì 11 marzo alle ore 19.00, nella Sala Multimediale della Biblioteca Rispoli di Roma (piazza Grazioli 4) il libro di Antonio Venditti “I cavalcavia di Roma. Itinerario tra storia, arte, leggenda” (Edilazio, 194 pagine, 20 euro).

Interverranno Antonietta Pasanisi, filmaker, e Giuseppe Sanzotta, giornalista. Sarà presente l’Autore

Il libro accompagna il lettore in un piacevole itinerario tra i 55 cavalcavia storici ancora presenti a Roma: espressioni di un’architettura minore civile, certo non meno importante dell’edilizia monumentale. Tipici del periodo medioevale, i cavalcavia persistono anche nelle epoche successive. Uniscono case di comune abitazione o palazzi signorili, sfruttando al massimo gli spazi urbani, e spesso sono stati impiegati per ampliare lungo la strada le facciate degli edifici barocchi.

“Un modulo così frequente nel paesaggio urbano – spiega l’archeologo Paolo Moreno nella prefazione – richiedeva l’elaborazione monografica del sedimento storico. Ne viene un’esemplare sintesi tra memoria e presenza, dagli strati archeologici agli abitatori dell’edilizia attuale: col suo semplice paradigma, l’autore snida la storia dalla paralisi del passato, con la speranza che se ne nutra il futuro di una capitale in decadenza”.

Alcuni cavalcavia – avverte Venditti – hanno avuto le pareti affrescate, come gli Archi dei Cappellari, dei Granari, dei Banchi, della Chiesa Nuova, di Grottapinta. Altri invece conservano immagini sacre a volte miracolose, espressioni di arte e di fede popolare.

I cavalcavia di Roma possono anche essere considerati elementi superstiti di una città sconvolta alla fine dell’Ottocento da un pretestuoso rinnovamento edilizio, mentre a partire dal Settecento aveva esercitato un grande fascino sui viaggiatori stranieri e aveva ispirato illustri pittori. Purtroppo molti cavalcavia sono stati sacrificati - dalla fine del sec. XVIII al sec. XIX - per motivi urbanistici spesso ingiustificati. Di alcuni resta il ricordo negli acquerelli fine Ottocento di Ettore Roesler Franz.

Dall’Arco dei  Borgia a quello dei Cenci, di piazza Sempione, del quartiere Coppedè, di San Callisto, Santacroce, al cavalcavia del Muro Torto, alla Madonna dell’Archetto, al Passetto di San Giovanni Decollato, il libro di Venditti  propone anche l’occasione per sopralluoghi e indagini sui misteri e i segreti di Roma. Storie di strane percezioni e inspiegabili fenomeni visivi e uditivi, fantasmi la cui origine è sepolta nella memoria e nel ricordo di vite infelici o maledette: anche questo sono i cavalcavia storici di Roma.

Tutto un mondo sospeso tra leggenda e realtà, fra paure ancestrali ed entità riposte dalla tradizione in un immaginario collettivo sommerso. Ma anche un percorso alla ricerca delle espressioni più genuine di fede e arte popolare che trovano una degna collocazione nelle edicole mariane.

La suggestione evocata dai cavalcavia ha fatto sì che nel corso del tempo registi cinematografici e televisivi abbiano scelto alcune zone di Roma con i cavalcavia in primo piano per accrescere l’alone di mistero delle loro opere. Nel 1971 Daniele D’Anza ambientava l’inseguimento di Lucia, l’episodio più famoso e intrigante dello sceneggiato televisivo “Il segno del comando”,  a via dei Tre Archi, all’arco degli Acquasparta e a quello di San Trifone. Dario Argento sceglieva l’arcone del Quartiere Coppedè per esasperare l’atmosfera horror che serpeggia nel film “Inferno”.

In occasione della presentazione del libro verrà inaugurata nella galleria espositiva della sala Multimediale la mostra fotografica “I cavalcavia di Roma”.

 

Ufficio Stampa Praxilla:  328/9110434 

  

di Cinzia Dal Maso
12 febbraio 2014

© Riproduzione Riservata

 


CONCORSO LETTERARIO:
LA MIA ROMA - I EDIZIONE

 


Riflessioni su
Pier Paolo Pasolini

Roma

Città del Vaticano (RM)

www.vaticanstate.va

 

 

CENTRO DI PSICOTERAPIA
dott.ssa Mariolina Palumbo

PAGINA FACEBOOK
"Specchio Romano"

GARIBALDINI PER L'ITALIA

RISORGIMENTO ITALIANO

 

LETTERE AL DIRETTORE

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti