HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

"Il tabulé di Tito" al teatro Studio Keiros

Una tragedia della vendetta

Grande successo, al "Teatro Studio Keiros" di Roma, per lo spettacolo "Il tabulé di Tito", regia di Stefano Maria Palmitessa.

L’allestimento si caratterizza per i toni surreali e grotteschi che rendono questa tragedia della vendetta "un mondo dove i silenzi e gli improvvisi rumori convivono, strutturando una catena inestricabile in cui ogni carnefice diviene vittima e viceversa".

La pièce è interpretata da Pino Tossici (Tito), Giulia Tuzzi (Marzia), Massimiliano Calabrese (Aronne), Mary Fotia (Demetria), Manuela Cipriani (Lavinia) e Monica Maffei (Tamora), dalle potenti quanto inquietanti qualità vocali.

"Shakespeare – si legge nelle note di regia – benché colmò il suo "Tito Andronico" di quelle tematiche che avrebbe poi sviluppato nelle opere successive del suo inestimabile repertorio, concepì questa sua opera con un marcato gusto popolare, carica di una forte vitalità drammatica, non priva di un raffinato gusto per il grottesco. Quest’ultimo elemento è quello che abbiamo esplorato e sviluppato, proponendo un dramma stravagante e fuori dalle regole".

Palmitessa attribuisce grande importanza all’estetica visuale dello spettacolo. L’ispirazione è tratta dal cromatismo e dal formalismo della pittura contemporanea avanguardista. Tra gli elementi scenografici, realizzati da Silvano Martorana, sono presenti a far da cornice agli eventi in scena anche alcuni dipinti di Stefano Zampieri.

La realizzazione del make-up degli attori, fortemente legato ai quadri dei suprematisti russi, è a cura dell’Accademia di Trucco Professionale di Roma. La ricerca di potenzialità vocali è un’altra delle attenzioni del regista, che alla ricchezza di sfumature ritmiche e canore aggiunge, ad incastro, le composizioni musicali di Silverio Scramoncin.

di Annalisa Venditti

09 maggio 2012

 

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti