HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Incontro con i lettori di Annalisa Venditti

Ombrelli aperti a vicolo del Cedro

Ombrelli aperti, bambole antiche della collezione Cesaretti ispirate al buono e al cattivo tempo e uno squarcio di cielo stellato: questa la scena sulla quale si è svolto, al Laboratorio della Individuazione di vicolo del Cedro 5, nel cuore di Trastevere, l’incontro con i lettori del nuovo libro di Annalisa Venditti, "Andrea Baroni. Il cavaliere delle rose e delle nuvole" (EdiLazio), dedicato al famoso meteorologo televisivo. Il generale Andrea Baroni - classe 1917 – ha aperto la "cassaforte" dei suoi ricordi alla giornalista romana, da anni impegnata nello studio della vicenda degli IMI, i militari italiani internati nei lager tedeschi dopo l’8 settembre 1943. Baroni, infatti, come almeno 600 mila nostri connazionali, ha conosciuto la prigionia in Germania, dalla quale però è riuscito a fuggire in modo quasi rocambolesco. Il libro racconta anche la storia dell’amicizia che è nata e si è consolidata giorno dopo giorno tra l’intervistatrice e l’intervistato, divisi da circa 60 anni, ma accomunati dalla passione per i colpi di scena della vita e dall’importanza che sanno dare a certi incontri, al profumo dei ricordi, alla memoria. Dalle pagine del libro emergono le tracce indelebili di un passato impresso nella piastrina del lager o nei doni di una donna innamorata, quando la vita lo volle Cavaliere delle rose. Ma anche la biografia di uno dei personaggi più seguiti della tv, signore del bello e del cattivo tempo: un vero Cavaliere delle nuvole.

A fare gli onori di casa, la psicologa Angela Maria Bartalotta. Ha condotto e moderato l’incontro Anna Maria Meoni, psichiatra e fondatrice della Gup Art, che ha operato un acuto cortocircuito storico, paragonando lo sbando dei nostri militari italiani dopo l’armistizio a quello dei passeggeri di una nave abbandonata dal suo capitano mentre sta naufragando. Tra i lettori del libro, Fabio Gervasi, ingegnere elettronico, doppiatore, speaker radiofonico e grande appassionato di meteorologia, collaboratore del sito internet www.centrometeo.com. Gervasi ha ricordato la sua profonda amicizia con Baroni, che considera una sorta di mito della meteorologia.

Durante l’incontro Sabrina Bottaro, docente di lingue straniere, ha letto un brano del libro, scegliendolo a caso.

Nel pubblico Sabrina Frontera, dell’Università La Sapienza, storica ed esperta della vicenda degli IMI, di cui ha spiegato alcuni aspetti con grande competenza e chiarezza. Il prof. Paolo Moreno ha sottolineato come, nella dimensione della ricerca, esistano analogie tra lo scavo biografico e quello archeologico.

Molti dei presenti hanno voluto esprimere pensieri e sensazioni scaturiti dalla lettura del volume. Tra di loro Pina Pagnini, che ha partecipato ai presenti alcune sue profonde riflessioni sul testo.

A conclusione della serata, Annalisa Venditti ha ringraziato per il suo contributo Pierina Cesaretti, che ha da poco inaugurato il suo nuovo negozio per la riparazione delle bambole sulla via Flaminia, a due passi da piazza del Popolo.

Tra il pubblico anche la regista Gigliola Funaro e la sarta teatrale Bice Minori.

di Cinzia Dal Maso

01 febbraio 2012

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti