HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Inaugurato Rainbow MagicLand, un immenso parco divertimenti

Il mistero e la fantasia alle porte di Roma

Una superficie complessiva di 600 mila metri quadrati, di cui 50 mila coperti, 35 attrazioni, 2 teatri, un palazzo polifunzionale, 28 punti ristoro, un investimento di 300 milioni di euro, 5.500 posti auto: sono solo alcuni numeri del Rainbow MagicLand, il nuovo parco di divertimenti per Roma, realizzato a Valmontone, a circa trenta minuti di auto dalla città.

Realizzato da Alfa Park e destinato a competere con i principali parchi europei, la sua principale caratteristica è la forte tematizzazione, tutta incentrata sull’elemento magico. Fin dall’ingresso nel Parco il visitatore vive un’esperienza  unica:  un  vero  e  proprio  viaggio  in   una   terra   fantastica, tra  castelli  fatati, coraggiosi vichinghi, magiche fate, potenti stregoni e abili avventurieri dove immergersi in   un   mondo   oltre   la   realtà.

Rainbow  MagicLand prevede l’inserimento lavorativo a regime di oltre 2.000   addetti,   dei quali 1.200 impiegati  all’interno  del  Parco e 800  nell’indotto  e  nelle  nuove  attività  che  si  verranno a generare, come manutenzioni meccaniche ed elettriche, merchandising e pubblicità, pulizia e manutenzione del verde, attività ludiche e di intrattenimento. Nel 2008 è stato firmato  un  protocollo  d’intesa  tra  Alfa  Park  e  la  Regione  Lazio  allo  scopo  di  formare  figure  professionali ad hoc in fase di pre-apertura.

Un recente studio Ispo/Turisma prevede che il parco genererà sul territorio  un incremento di  oltre 500 mila turisti l’anno.

Alfa   Park, inoltre,   è   promotrice,   fin   dal   2002,   non   solo   della   costruzione   del   Parco   a   Tema,   ma   anche dell’instaurazione  di  un  fattivo  dialogo con Regione  Lazio,  comuni  interessati,   Anas,   Autostrade  per  l’Italia, volto  alla  realizzazione  e  al  miglioramento  delle  infrastrutture funzionali al Parco Rainbow MagicLand.

I protocolli d’intesa sottoscritti nel 2010 presso il  Tavolo di Presidenza del Consiglio dei Ministri  hanno   previsto   la   creazione   ex   novo   e   il   miglioramento   di   infrastrutture   esistenti   in   modo   da facilitare gli accessi al Parco. In particolare sarà ampliato il casello autostradale A1 di Valmontone, sarà potenziata la stazione FS Valmontone e sarà realizzata una fermata FS interna al Polo Turistico Integrato (Valmontone Parco) e sarà effettuato un allargamento e adeguamento della SS Casilina nel tratto del casello autostradale di Colleferro.

Le  35 attrazioni - di tutti i generi e per ogni età, sono caratterizzate dall’utilizzo delle più moderne e sofisticate tecnologie e da una tematizzazione scenografica dalle tinte e dalle forme più stravaganti.

Shock, basato su un sistema di lancio all’avanguardia di tipo elettromagnetico,  propone una folle corsa lungo le evoluzioni della rotaia con una accelerazione fino a 100 Km all'ora in poco più di 3 secondi.

Cagliostro è un’attrazione unica in Italia: si tratta di un indoor spinning coaster con vagoni rotanti e percorso che si sviluppa per 430 metri in lunghezza,  interamente al coperto

Il Castello di Alfea è una struttura incantata dove le fatine Winx  vivono, studiano     e  organizzano le  loro giornate all’insegna della lotta contro il male. Si tratta di una                                                   struttura con corpo centrale sormontato da una grande cupola e due ali laterali che ospitano  anche negozi e punti di  ristoro. Al suo interno inoltre ci sono un planetario con una cupola di  25  metri  e   un cinema   4D   nel   quale si  ha  una   esperienza   multisensoriale   attraverso   filmati   che  riguardano i  segreti  della  volta   celeste, documentari   didattici e   sorprendenti     scenografie,    che  fanno scoprire che si  può   conoscere  il mondo anche allontanandosi un po’ dalla realtà.

Isola volante  ha un braccio di 40 metri   in grado   di   sollevare   oltre 100 persone che ruota sul proprio asse   permettendo di  ammirare dall’alto tutto il parco                                          divertimenti.

Maison Houdini è un’attrazione   indoor   adatta a tutta la   famiglia: una   vera   casa   “pazza”,  posta a sedici metri  di profondità, con pareti rotanti e pavimento che si inclina a destra e sinistra.

In Drakkar, come coraggiosi vichinghi, gli ospiti  affrontano la forza della natura   più selvaggia, per superare le rapide di un fiume impetuoso a bordo di speciali gommoni.

Mystika, una torre con i colori dell’arcobaleno, è un’attrazione riservata ai coraggiosi: l’ospite viene trasportato fino a circa 70 metri di altezza e poi lasciato cadere nel vuoto.

di Alessandro Venditti

31 maggio 2011

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti