HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 
Dallo scavo emergono i resti di un’antica imbarcazione

Un’altra nave romana all’Isola Sacra

Gli scavi all’Isola Sacra non cessano di riservare sorprese. Continuano i rilievi nel luogo dove dovrebbe essere realizzato il nuovo ponte della Scafa. Qui nella scorsa primavera era stato ritrovato il relitto di una nave romana, chiamata "Isola Sacra 1", e ora è tornata alla luce una seconda imbarcazione, più grande della prima e al di sotto di questa. Per il momento è riemersa dalla terra solo parte della fiancata meridionale per una lunghezza di 14 metri. Secondo quanto ha comunicato la Soprintendenza speciale per i Beni archeologici di Roma, alcuni elementi strutturali rivelano l’eccezionalità di un ritrovamento che certo arricchirà le conoscenze in fatto di costruzione navale di epoca romana. Straordinaria anche la conservazione della nave, dovuta alla particolare natura argillosa del terreno.

Intanto i rilievi effettuati dagli archeologi hanno permesso di stabilire che la prima nave ha caratteristiche che la rendevano adatta alla navigazione fluviale e marittima, con scafo a guscio portante e una estremità "a specchio", ossia piatta. La tecnica di costruzione era quella detta a tenoni e mortase, un particolare sistema di incastro delle assi portanti.

Le navi – forse spiaggiate in seguito a una forte tempesta - si trovavano presso cospicui resti di strutture portuali, tra cui un lungo molo del II – III secolo a.C., lungo l’antica linea di costa, arretrata di almeno 4 chilometri rispetto a oggi. Un’altra struttura muraria potrebbe essere identificata con la base dell’antico Faro del porto.

di Alessandro Venditti

09 novembre 2011

 

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti