HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Prorogata fino al 27 marzo la mostra di Villa Torlonia

"In nome della rosa"
alla Casina delle Civette

E’ stata prorogata fino al prossimo 27 marzo – alla Casina delle Civette di Villa Torlonia - la mostra "In nome della rosa", che racconta la fortuna della regina dei fiori nei simbolismi e nelle geometrie delle arti applicate del primo Novecento, tra Liberty e Déco.

Circa 40 le opere in esposizione, tra ceramiche, porcellane, vasi di vetro e bronzo, arredi, gioielli di corallo, oro e avorio, vetrate e cartoni preparatori, provenienti prevalentemente da collezioni private, ma anche da importanti istituzioni specializzate in questo settore quali il Museo Richard Ginori delle Porcellane di Doccia o il Museo Stibbert di Firenze. La mostra è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura. L’iniziativa è curata da Andreina d’Agliano, Carla Cerutti e Maria Grazia Massafra.

L’immagine della rosa è spesso legata alla figura femminile, come simbolo di giovinezza, grazia e virtù, o emblema di sentimenti quali pietà e carità, dolore e amore, pudore e passione. Fiori e piante divengono elemento privilegiato nel naturalismo dell’Art Nouveau – associandosi alle fluenti linee della figura femminile – con una resa precisa e realistica di facile lettura. In seguito, nel linguaggio geometrico dell’Art Déco, fiori e foglie recise vengono ripetuti ossessivamente, diventando motivo principale nell’elegante e raffinata decorazione di argenti, vetri, ceramiche, stoffe e gioielli. Spesso però, a causa della soda compattezza e della geometrizzazione delle corolle e dei petali, l’immagine si spoglia del naturalismo. L’identificazione delle singole specie vegetali diventa così più complessa: le rose potrebbero essere anche camelie o peonie.

di Alessandro Venditti

22 febbraio 2011

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti