HomeSpecchio RomanoPubblicazioniSiti amiciMotore di ricercaAudio & VideoSpigolature Pagine PDF

 

Eventi, mostre e letture a piazza Elsa Morante

Un centro multimediale al Laurentino 38

E’ nato in piazza Elsa Morante, al Laurentino 38, uno spazio multimediale per eventi, mostre e letture, costato complessivamente 5 milioni e 704 mila euro.

La struttura è stata realizzata dall’assessorato ai Lavori pubblici e alle Periferie, trasformando un sito di oltre 2 ettari ai piedi della collina edificata del quartiere, già destinato a parcheggio pubblico e mai utilizzato, ed è composta da uno spazio multimediale con 3 nuovi padiglioni, un’area espositiva, un teatro con 188 posti e un’arena all’aperto di 350 posti. L’intento è realizzare, in un quartiere anulare che per definizione non ha un centro, una sorta di piazza culturale, aperta a una stretta collaborazione con le associazioni del quartiere.

Lo spazio sarà gestito in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, con l’assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, con il XII municipio e con il supporto professionale e organizzativo di Zètema Progetto Cultura. L’assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico coordinerà la programmazione degli eventi culturali e degli spettacoli ospitati dal nuovo teatro - spazio che andrà ad arricchire l’offerta dei Teatri di Cintura capitolini – mentre l’assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani promuoverà i giovani artisti attraverso attività espositive ed eventi e gestirà il nuovo punto Incontragiovani: uno spazio che diventerà un luogo d’incontro e di opportunità. Infatti, oltre ai tradizionali servizi informativi e d’orientamento sulla formazione il lavoro, le occasioni di studio e occupazione all’estero, la cultura, gli spettacoli e il tempo libero, il volontariato, saranno organizzati incontri e seminari per l’approfondimento dei contenuti e occasioni d’aggregazione e socializzazione, con la programmazione di attività culturali sui temi d’interesse giovanile. Operatori esperti saranno a disposizione dei giovani per effettuare colloqui individuali e supportare i ragazzi nella realizzazione del proprio progetto.

Presso lo sportello sarà possibile ritirare gratuitamente la Carta Giovani, la tessera valida in Italia e in 41 paesi europei che permette ai ragazzi al di sotto dei 29 anni di usufruire di numerosi sconti e agevolazioni.

Il complesso, inserito in uno splendido parco con giochi per bambini, è pensato come open space per renderne flessibili le possibilità d’uso. Gli ambienti esterni, invece, sono diversificati da 3 ambiti: la piazza d’acqua che costituisce il principale accesso, il boschetto tra l’emeroteca e la mediateca e la piazza multimediale tra la mediateca e il teatro.

La sua realizzazione rientra in un quadro più ampio di centri culturali e polifunzionali che il dipartimento alle Politiche di riqualificazione delle periferie sta attuando in città, anche nell’ambito di uno specifico programma europeo destinato alla diffusione, produzione e formazione culturale rivolta ai giovani e aperta a tutte le realtà territoriali.

Forte sarà anche l’integrazione con gli altri spazi culturali della città gestiti da Zètema. Già dal 2 maggio partirà la collaborazione con la Casa del Cinema, diretta da Caterina d’Amico, che porterà in periferia la sua programmazione realizzando un circuito bisettimanale di proiezioni pomeridiane. Ogni lunedì e mercoledì alle 17 sarà proiettata una selezione di due rassegne ospitate in questi mesi dalla Casa del Cinema: Esordi di attori dietro la macchina da presa, con i debutti alla regia di attori affermati e Nascita di una nazione. Il Risorgimento nel cinema italiano. Un’occasione per vedere o rivedere film storici e recenti ma anche grandi sceneggiati televisivi. Per la prima volta, quindi, la Casa del Cinema oltrepassa i confini di villa Borghese e va incontro al pubblico in una grande operazione di decentramento e di integrazione dell’offerta culturale.

Inoltre, attraverso avvisi pubblici, saranno coinvolti operatori culturali privati sia per la programmazione teatrale, sia per la valorizzazione di nuovi talenti nelle arti visive.

Il nuovo centro culturale, immerso nel verde con tanti e diversificati ambienti interni ed esterni, sarà particolarmente adatto per i momenti di svago e socializzazione dei più piccoli, per i quali saranno anche realizzati appositi programmi formativi con laboratori creativi e di didattica, sia per le famiglie sia per le scuole.

Aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19; il sabato dalle 9 alle 13. Il sabato e la domenica ci saranno aperture straordinarie per i vari eventi in programmazione.

Per informazioni: www.centroelsamorante.roma.it | www.autopromozionesociale.it, oppure tel. 060608.

di Antonio Venditti

19 aprile 2011

 

WWW.SPECCHIOROMANO.IT - Rivista telematica di Cultura
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 / 2013 del 25 settembre 2013
Copyright 2003-2017 © Specchio Romano  - webmaster Alessandro Venditti

Contatore siti